Corsari

Il corsaro, figura affine a quella del pirata, era una persona al servizio di un governo cui cedeva parte degli utili ed otteneva in cambio lo status di combattente (lettera di corsa) e la bandiera (il che lo autorizzava a rapinare solo navi mercantili nemiche e ad uccidere persone ma solo in combattimento).

In origine la "lettera di corsa e rappresaglia" era un'autorizzazione del sovrano, concessa al proprietario di un mercantile, con la quale si prevedeva che, nel caso in cui la nave o il carico andassero rubati o distrutti, il mercante potesse reagire attaccando a sua volta il nemico per rifarsi delle perdite. In un secondo momento i governi si resero conto che questo poteva essere un mezzo efficace per contrastare i commerci delle potenze rivali in tempo di guerra. Molte navi corsare furono armate da società private.

Famosi furono i corsari inglesi (sir) Francis Drake ed Henry Morgan che sul finire del XVII secolo assaltavano i porti spagnoli nelle americhe e attaccavano i galeoni carichi di oro e argento diretti verso la Spagna.